Via del Quadraro 102, 00174 Roma, Italia
+39 06 42014109
+ 39 06 42000442

Il progetto

Il progetto “Il Carbon Footprint attraverso le arti digitali. Nuovi modelli didattici per l’insegnamento della scienza” è finanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e promosso dalla Fondazione Mondo Digitale, in collaborazione con Sapienza Università di Roma.

Il progetto si propone di creare un prodotto didattico finalizzato a spiegare il fenomeno del carbon footprint attraverso le potenzialità creative delle arti digitali. Stimolando la creatività e utilizzando i nuovi strumenti multimediali, le arti digitali rappresentano un modo nuovo e innovativo di visualizzare, comunicare e diffondere in modo semplice ed efficace concetti di scienza e tecnologia complessi, che hanno un impatto importante nella vita di tutti noi. Il progetto mira dunque a ricercare e sviluppare delle nuove metodologie didattiche attraverso le arti che utilizzano le nuove tecnologie, al fine di sensibilizzare i più giovani sulla conoscenza di un fenomeno cruciale per lo sviluppo sostenibile: il Carbon Footprint.

Durata
Il progetto ha una durata di 9 mesi, da novembre 2016 a luglio 2017.

Fasi e attività del progetto
Il progetto è strutturato in 3 macro-fasi:

  • Ricerca e costruzione metodologica sul Carbon Footprint: costruzione del gruppo scientifico-artistico e creazione della metodologia.
  • Sviluppo dei prodotti scientifico-artistici sul Carbon Footprint – Lavori nelle Scuole: workshop preparatori; laboratori nelle scuole e creazione delle opere; testing e valutazione.
  • Promozione e diffusione: costruzione network e promozione; esposizione delle opere al Media Art Festival di Roma 2017; codifica dei materiali formativi e divulgazione dei risultati.

Obiettivi

  • Diffondere la consapevolezza dell’importanza del Carbon Footprint per la vita quotidiana e per lo sviluppo sostenibile della società;
  • Rafforzare la visibilità e la diffusione della conoscenza sul Carbon Footprint;
    Diffondere la cultura dell’innovazione e della digitalizzazione e un uso creativo degli strumenti dell’era digitale;
  • Promuovere la cultura tecnico-scientifica nelle scuole, anche attraverso iniziative che coinvolgano e favoriscano il contatto dei giovani con il mondo della ricerca e della produzione;
  • Elaborare nuove modalità didattiche per il Carbon Footprint attraverso l’arte che si relaziona con le tecnologie digitali.

Destinatari
I destinatari del progetto sono studenti e insegnanti del mondo della scuola, in particolare delle scuole secondarie di secondo grado, nonché istituti, università, centri di ricerca e aziende. In particolare, i destinatari del mondo della scuola si dividono tra produttori – coloro che realizzano le opere – e fruitori – che fruiscono delle opere.

Risultati attesi
Il progetto mira a trovare nuove vie di sensibilizzazione per il fenomeno del Carbon Footprint; in particolare, esso mira ad arricchire l’esperienza educativa attraverso la realizzazione di prodotti artistici e l’utilizzo di metodologie didattiche innovative, che non si fermino solo alla lezione o a un apparato di informazioni teoriche, ma che diventino un mezzo effettivo a carrattere trasfomativo, anche oltre il ciclo di vita del progetto.